UNICRI: La Sicurezza Informatica nelle Piccole e Medie Imprese in Italia

UniCri Sicurezza Informatica Nelle Piccole e Medie Imprese

  L’UNICRI il prossimo 15 Dicembre 2014 presenterà lo studio “La sicurezza informatica nelle piccole e medie imprese in Italia” presso la Sala Convegni Vincenzo Da Massa Carrara, via San Micheletto, 3 a Lucca. I crimini informatici sono oggi una delle minacce più insidiose a livello mondiale. La loro crescita ed espansione a tutti i settori richiede efficaci contromisure che non possono prescindere da conoscenza approfondita del fenomeno. I crimini informatici non mettono a rischio solamente le grandi imprese, ma sempre più spesso anche quelle di piccole e medie dimensioni (PMI). Il tessuto economico-sociale europeo, e quello italiano in particolare, ...

Leggi Articolo »

Seeweb presenta il Christmas Hacking Contest operazione Di4m0nd

logo_cloudresort

Per questo Natale, Seeweb ha organizzato l’Hacking Contest operazione Di4m0nd, una sfida dedicata alla sicurezza dei sistemi informatici che metterà alla prova le abilità hacker. L’Hacking Contest organizzato da Seeweb è aperto a tutti, inizierà lunedì 1 dicembre e terminerà domenica 14 dicembre alle ore 24; metterà alla prova la conoscenza e le abilità hacker di centinaia di giovani e il talento di tre abili hacker sarà ricompensato con: Motorola Moto 360 Smartwatch; Parrot AR.DRONE 2.0 Quadricottero; Dell XPS 13. Cosa aspetti? Diventa un White Hat e risolvi il caso di un diamante rubato più di venti anni fa! Avrai ...

Leggi Articolo »

Libero eMail – Nuovo caso di Spam

Libero Mail Spam

Lo scorso luglio avevo posto l’attenzione su un probabile attacco alle caselle eMail di Libero.it, rilevando un invio anomalo di eMail contenente SPAM provenienti dagli account di @libero.it! Successivamente alla prima ondata di eMail risalenti a Maggio 2014 le acque si erano calmate salvo sporadici casi ma nelle ultime 72 ore vi è stato un nuovo invio massimo di eMail contenenti SPAM che rispecchiano le stesse caratteristiche del precedente caso. Nel dettaglio ho ricevuto eMail da diversi account di Libero con i quali ho avuto uno scambio di messaggi negli ultimi anni, tutte le suddette eMail contenevano link di spam ...

Leggi Articolo »

La crittografia mobile farà morire un bambino?! No, la causa è l’incompetenza!

sicurezza-iphone

In questi giorni sta facendo scalpore la dichiarazione del secondo funzionario del Dipartimento di Giustizia Americano, dichiarazione rivolte ad Apple e pubblicate sul The Wall Street Journal. James Cole ha espressamente dichiarato che un bambino potrebbe morire a causa della crittografia introdotto da iOS 8, poiché la polizia non sarebbe in grado di controllare il cellulare dell’indagato sospettato del rapimento del suddetto bambino. Non lo nego fin da subito, sono fermamente convinto che la crittografia dei dispositivi sia cosa buona e giusta per preservare la nostra privacy nel caso di smarrimento o furto del dispositivo. Ma veramente la crittografia di ...

Leggi Articolo »

WireLurker: Storia, Caratteristiche, Analisi e Rimozione

WireLurker

Apro l’articolo chiarendo subito che WireLurker è un malware, reale, che colpisce Mac OS X e iOS ovvero i due sistemi operativi creati da Apple. Ma non creiamo allarmismo come stanno facendo in queste ore i principali media copiando a destra e manca porzioni di articoli internazionali e non, anzi ne approfitto per fare un appello e anche un ringraziamento; cari redattori/giornalisti prima di scrivere un articolo principalmente tecnico sul mondo della sicurezza informatica abbiate almeno la buona volontà di contattare un esperto del settore, in Italia siamo in diversi e quasi sempre disponibili una eMail o una Telefonata renderà ...

Leggi Articolo »

Aspetti di sicurezza in Android: Sviluppo e Implementazione di un Malware

Android SMS Malware: Facebook and WhatsApp account theft

Con piacere vi riporto un riassunto della Tesi di Laurea discussa da Fabrizio Severino tenta al Corso di Laurea in Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche. La stretta interazione con l’utente e il sistema operativo dei dispositivi mobile (smartphone o tablet) consente alle applicazioni (APP) di accedere a molti più dati rispetto a un browser web internet tradizionale. Da recenti studi, infatti, è emerso che chi possiede un dispositivo mobile ha normalmente attive in media circa 20 applicazioni, alcune delle quali sono in grado di raccogliere in maniera illecita grandi quantità di dati personali accedendo alle raccolte di foto, ...

Leggi Articolo »